Per i giovani liberali radicali svizzeri, assicurare gli Accordi bilaterali messi in pericolo dall’iniziativa contro l’immigrazione di massa, rappresenta una priorità. Il Consiglio federale ha annunciato l’elaborazione di un controprogetto all’iniziativa RASA. In questo modo il popolo svizzero potrà pronunciarsi su una soluzione flessibile per la Svizzera attraverso un controprogetto. Una proposta positiva e condivisa dai GLRS. 

Gli Accordi bilaterali rappresentano la pietra angolare del successo economico della Svizzera. Di conseguenza è importante trovare soluzioni accettabili insieme all’UE per l’attuazione dell’iniziativa contro l’immigrazione di massa. Oggi il Consiglio federale ha annunciato l’elaborazione di un controprogetto all’iniziativa popolare federale « Fuori dal vicolo cieco! Rinunciamo alla reintroduzione di contingenti d’immigrazione ». Per i Giovani liberali radicali è essenziale che il popolo svizzero possa pronunciarsi, in modo da portare maggiore chiarezza sulla questione.

Le relazioni con i paesi europei sono di grande importanza per l’economia svizzera. Il nostro sistema di formazione, la ricerca e l’innovazione dipendono fortemente dalla collaborazione con l’Unione europea. È solo grazie alla partecipazione ai programmi di ricerca come Horizon 2020 che le scuole universitarie svizzere – come i politecnici federali – rimarranno in testa alle classifiche. Per questa ragione, i Giovani liberali radicali accolgono favorevolmente l’idea di un controprogetto. Ciò permetterà di chiarire e di assicurare gli Accodi bilaterali, i programmi di ricerca e quindi, la prosperità della Svizzera.

 

Il vostro contatto

Alessio Mina, membro di comitato GLRS, 077 489 05 73

Michele Barone, vicepresidente GLRS, 078 731 56 45