Il collegio presidenziale è stato riconfermato e nel comitato sono stati sostituiti due membri

Un chiaro no alla legge sull’energia
La legge sull’energia è una pianificazione disastrosa, poiché comporta pesanti misure coercitive e una mole di nuove regolazioni. Le conseguenze sono costi considerevoli per ottenere vantaggi perlomeno discutibili. La dipendenza dall’estero, così come il consumo di CO2 aumenterebbero, siccome il sole e il vento non sono fonti energetiche affidabili e costanti. Inoltre si renderebbe necessario colmare la lacuna del nostro approvvigionamento energetico attraverso le centrali a gas.

Approvato il documento di presa di posizione sulla politica europea
I Giovani liberali radicali si schierano convinti, nella loro presa di posizione sulla politica europea, a favore della libera circolazione delle persone e quindi contro i contingenti e le misure di accompagnamento. Il movimento nazionale chiede che la libera circolazione sia estesa anche a stati terzi, con la condizione che i cittadini di questi non possano approfittare del nostro stato sociale. I GLRS si riconoscono inoltre nella convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali, ritenuta fondamentale per ogni stato democratico. Di conseguenza, respingono l’iniziativa per l’autodeterminazione (Selbstbestimmungsinitiative).

Due nuovi membri nel comitato dei Giovani liberali radicali svizzeri
Dimitri Allaz e Pascal Stäheli hanno deciso di non ripresentarsi davanti al congresso per chiedere il rinnovo del loro mandato come membri di comitato. Sono quindi state elette Jill Nussbaumer (Zugo) e Luise Morand (Ginevra) per completare il comitato. Jill, che sarà responsabile media e online, ha terminato il suo bachelor all’Università di San Gallo e attualmente lavora nel settore bancario. Louise, invece, studia diritto all’Università di Friborgo e sarà responsabile dell’international office, ossia si occuperà delle relazioni estere dei Giovani liberali.

Il resto del comitato è stato riconfermato e si compone quindi di Andri Silberschmidt (Presidente), Matthias Müller (Vicepresidente), Michele Barone (Vicepresidente), Sebastian Köpp (Cassiere), Thomas Juch (Pianificazione politica), Alessio Mina (Responsabile dei Cantoni) e Matteo Baschera (Marketing e campagne).

Riforma previdenza vecchiaia 2020 e iniziativa NoBillag
Il comitato ha ricevuto il mandato, per entrambi gli oggetti, di impostare una campagna in vista delle votazioni popolari. I Giovani liberali radicali lotteranno dunque con forza contro “il furto delle pensioni alle giovani generazioni” e a favore dell’iniziativa NoBillag di cui sono stati promotori.

 

I vostri contatti
Alessio Mina, responsabile dei Cantoni, 077 489 0573